Attrazioni turistiche

Il territorio dell’Oglio Po è particolarmente ricco di risorse culturali, il territorio è caratterizzato dalla tessitura di svariati contesti, ognuno dei quali costituito da un sistema che trova origine in avvenimenti storici precisi,
di cui edifici, piazze, centri urbani e paesaggi sono una chiara testimonianza.
Uno degli aspetti maggiormente significativi è la ricchezza di centri urbani minori e borghi fortificati sorti sulle più importanti vie di comunicazione, quali i corsi d’acqua e le antiche strade (la via Postumia e la Strada Regina). Oltre alle strutture storiche, dotate di rilevante valore artistico e testimonianza delle diverse dominazioni susseguitesi nei secoli, l’area è costellata di manufatti
legati alla tradizione del lavoro agricolo di cui sono un esempio il patrimonio dell’edilizia rurale e delle grandi opere di bonifica.
Le piccole Pievi e le parrocchiali dei borghi custodiscono al loro interno piccoli tesori d’arte sacra, mentre ancora visibili nelle sinagoghe e nelle abitazioni private sono i segni della un tempo presente comunità ebraica. Il patrimonio si presenta estremamente ricco, ma la sua fruibilità è frammentata. Il patrimonio pubblico è gestito al meglio dalle piccole Amministrazioni, pur
dovendo rimarcare che tale gestione è riconducibile alla accezione di salvaguardia del patrimonio.
Al contrario, il patrimonio privato costituito spesso da fabbricati di grandi dimensioni, bisognosi di ingenti e continui investimenti, rischia di scomparire.Numerosi sono i siti archeologici (ancora parzialmente in fase di scavo) che confermano la presenza e l’attività dell’uomo in loco già in tempi antichissimi. In particolare la presenza di uninsediamento palafitticolo testimonia il rapporto tra “popolazione e fiume” che ancora oggi caratterizza la vita e il lavoro nelle adiacenze dei due corsi d’acqua (il Po e l’Oglio) che racchiudono e caratterizzano il territorio.
Un’attenzione particolare merita la presenza di numerosi musei e di importanti strutture teatrali sparse sul territorio. I musei, nati spontaneamente, assecondando naturali vocazioni di luoghi o persone, sono ora

Le strutture museali nell’area del Distretto
Associazione Oreste Coni di Gazzuolo
Museo Contadino Cesare Ruggeri di S. Martino dall’Argine
Museo d’Arte Sacra e del Tesoro Gonzaghesco di Sabbioneta
Museo Città di Sabbioneta
Museo Civico “Antonio Parazzi” di Viadana

Le strutture teatrali
Teatro all’antica di Sabbioneta
Va inoltre segnalato il Comune di Sabbioneta, che è stato inserito nei siti patrimonio UNESCO poiché “rappresenta esempio eminente delle due modalità più emblematiche della progettazione urbanistica del Rinascimento, rispettivamente quella evolutiva e quella fondativa”.

Bozzolo
Commessaggio
Dosolo
Gazzuolo
Marcaria
Pomponesco
Rivarolo Mantovano
Sabbioneta
San Martino dall’Argine
Viadana

 

Il Calendario non può essere visualizzato. Per favore tornate più tardi
strutture ricettive